Da oltre 20 anni a Legnano
20025 Legnano (MI) Italia
Via Barbara Melzi, 172
Orari : Lun. a Dom.
24 ore su 24
Close
Via Barbara Melzi, 172 20025 Legnano (MI) Italia
0331.54.56.59 info@onoranzefunebriluoni.it

Servizi Funerari a Legnano

Aiutando le famiglie

Decesso

Se il decesso avviene al proprio domicilio, è normalmente l’impresa di onoranze funebri, incaricata dai familiari, a occuparsi di tutte le incombenze. Invece, per le persone decedute in strutture sanitarie (ospedali, case di cura e residenze sanitarie per anziani) è la direzione sanitaria a stilare i certificati: avviso di morte scheda istat e certificato necroscopico; terminato tale espletamento verranno consegnati all’impresa per la successiva denuncia al sindaco dell’ente a espletare tutti gli atti. Dopodiché l’accertamento del decesso compete al medico necroscopo in veste di pubblico ufficiale, il quale, accerta la realtà della morte; tale visita deve essere effettuata dopo 2 ore ed entro 30 ore dal decesso.

Oltre a quanto letto, al momento del decesso, non ci sono altre procedure amministrative da attuare.

Trasporto

La veglia del defunto può avvenire al suo domicilio, o se il decesso è avvenuto in strutture sanitarie, nella camera mortuaria di queste ultime; il trasporto del feretro dal luogo del decesso alla chiesa e al cimitero, o direttamente a quest’ultimo, è garantito dal Comune, che lo appalta a un’impresa di onoranze funebri che lo svolge secondo tariffe prestabilite. Il trasporto funebre, effettuato da imprese di onoranze funebri che non siano titolari dell’appalto comunale, è comunque regolamentato dal Comune.

Esiste la possibilità di appoggiarsi alla sala del commiato a Caccia Services Busto Arsizio.

Sepoltura

Ogni Comune ha un proprio cimitero dove vengono sepolte sia le salme di persone decedute sul proprio territorio, anche se residenti in alte località, sia le salme di quanti, pur residenti nel territorio del Comune sono morti altrove, sia le salme di persone aventi diritto a essere sepolti in una cappella o in un loculo privato a l’interno del cimitero. La scelta della forma di sepoltura – inumazione o tumulazione – è libera. Il Comune di residenza della persona defunta è tenuto solo a garantire l’inumazione e, senza ulteriori spese, la cremazione; il loculo o la tomba sono soggetti all’acquisto di una concessione dal Comune.
La cremazione è una pratica di sepoltura molto antica che ha subito, nei secoli e a seconda delle differenti aree geografiche, molti cambiamenti. E’ diffusa oggi in alcuni Paesi come Giappone, India e Gran Bretagna; in Italia ha avuto scarso sviluppo per ragioni culturali che hanno orientato abitudini e tradizioni verso la tumulazione. In Italia la cremazione è una forma di sepoltura e diversamente da altri Paesi, la legge al momento non permette lo spargimento delle ceneri.

Cremazione

Cremazione: la norma dello stato In base alle norme contenute nel regolamento di Polizia mortuaria (Decreto del Presidente della Repubblica numero 285 del 10 settembre 1990), la decisione di sottoporre il proprio cadavere alla cremazione va manifestata quando si è ancora in vita, e in tre modi: come volontà testamentaria scritta in carta libera e forma autografa, con firma senza necessità di autentica o di registrazione notarile; espressa ai parenti di primo grado che segnaleranno tale volontà agli uffici comunali con una dichiarazione; con l’iscrizione a una delle Associazioni di cremazione riconosciute.
Le ceneri derivanti dalla cremazione di ciascun cadavere devono essere raccolte in un’apposita urna cineraria che verrà poi collocata in una tomba o loculo o apposita celletta nel cimitero, oppure su richiesta oggi è possibile custodire le stesse presso la propria abitazione e se manifestato mediante testamento disperse in apposite aree.

Cremazione per animali

I nostri amici a 4 zampe sono sempre più riconosciuti come membri della famiglia e proprio per questo occorre onorare il nostro animale con una degna sepoltura. La nostra preoccupazione è far sì che le spoglie del nostro “Amico” vengano trattate con rispetto e attenzione, anziché smaltite come la normativa prescrive. E’ importante specificare che la legge impone l’obbligo di provvedere alla sistemazione definitiva del corpo dell’animale deceduto ( Ai sensi del D. Lgs. N. 36/2005, art. 4 ).
La cremazione si divide in due tipologie:

Leggi tutto
Call Now Button
WhatsApp chat